Scudo Defend

Scudo Defend

17,00 €
IVA inclusa Consegna 1-2 giorni

60 compresse

IMPIEGO:

cordyceps sinensis - naturali difese dell'organismo, funzionalità delle prime vie respiratorie, azione tonica  e di sostegno metabolico;

quercetina - corretto funzionamento delle naturali difese dell’organismo;

vitamine C e D, zinco, selenio e rame - contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario

Quantità
Ultimi articoli in magazzino

 

Pagamenti Sicuri tramite Paypal e Banca Sella. Paga con tutte le Carte di Credito.

 

Spedizioni in Italia ed Europa con Corriere Espresso. Tracking Disponibile.

Modalità di uso: 1 compressa 1-2 volte al giorno, ai pasti.

Ingredienti: cellulosa microcristallina; cordyceps , acido L-ascorbico; quercetina , zinco gluconato;  ananas, bromelina 2500 GDU/g vitamina D3 polvere 100.000 U.I./g, colecalciferolo, DL-alfa tocoferolo; selenio- metionina 1,5%,rame gluconato

Indicazioni: la vitamina C, la vitamina D, lo zinco, il selenio e il rame contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario.

UNO SCUDO DIFENSIVO PER L’INVERNO

 

FONTI NATURALI, CARATTERISTICHE E COMPOSIZIONE:

La quercetina è un aglicone flavonolico appartenente alla classe dei bioflavonoidi, ampiamente distribuito nel regno vegetale: sono fonti particolarmente ricche le cipolle, il vino rosso, il thè verde, i capperi e l'Erba di S. Giovanni. Si presenta come una polvere di colore giallo-verdastro, praticamente insolubile in acqua. La quercetina impiegata viene estratta da boccioli di Sophora japonica L., fam.  Favacee (Leguminose), elegante albero originario dell'Estremo Oriente. Cordyceps sinensis è un piccolo fungo ascomicete abbastanza raro, originario delle montagne del Tibet ad altitudini comprese fra 3000 e 5000 m. Già in tempi remoti i pastori tibetani si accorsero che quando i loro animali si nutrivano di questo fungo diventavano più attivi e vivaci, pertanto lo provarono su se stessi, verificando il suo effetto rigenerante, energetico e rinvigorente in grado di aumentare la vitalità, la resistenza allo sforzo e la longevità.

PROPRIETA': 

Effetti sulle difese immunitarie: i polisaccaridi (betaglucani) del Cordyceps sinensis, contribuiscono al funzionamento delle naturali difese dell’organismo, infatti producono un aumento dell'attività delle cellule Natural Killer (NK), incrementando in tal modo la produzione di cellule-T: tale attività sembra correlata anche all'aumentato vigore muscolare. Le cellule NK costituiscono una barriera essenziale nei confronti dell'invecchiamento cellulare e dei processi degenerativi.

In seguito ad uno screning sperimentale eseguito su 150 composti, un recentissimo studio del CNR mostra che la quercetina, un flavonoide naturale presente in vegetali di uso diffuso come capperi, radicchio e cipolla rossa, svolge un’azione destabilizzante sulla 3CLpro, una delle proteine chiave per la replicazione di alcuni virus: «le simulazioni al calcolatore hanno dimostrato che la quercetina si lega esattamente nel sito attivo della proteina 3CLpro, impedendole di svolgere correttamente la sua funzione».

Si aprono quindi promettenti orizzonti all’impiego di questa sostanza vegetale per contrastare la replicazione dei virus.

Anche alle vit.C e D, a zinco, selenio, rame e bromelina svolgono un'azione di miglioramento dello stato immunitario.

Effetti sulla resistenza fisica e sull'assorbimento dell'ossigeno: Cordyceps sinensis è in grado di incrementare la capacità di resistenza fisica, il recupero dopo lo sforzo e in generale di migliorare fino al 40% l'assorbimento di ossigeno da parte delle cellule, con grande riduzione del senso di affaticamento.

Nel 1993 questo fatto venne clamorosamente alla ribalta dopo che 9 atlete cinesi, che avevano incluso nella loro dieta l'impiego di tale fungo, superò addirittura 9 record mondiali. Questa capacità energetica è dovuta ad un incremento cellulare fino al 55% dell'ATP (Adenosina TriFosfato), che rappresenta la quantità di bioenergia a disposizione delle cellule. Inoltre Cordiceps sinensis è in grado di aumentare fino al 40% l'assorbimento di ossigeno da parte delle cellula.

 

Effetti lenitivi e ruolo nei processi infiammatori: la quercetina ha la capacità di inibire la degranulazione delle mast cells, dei basofili e dei neutrofili. Questo suggerisce il suo impiego nel trattamento delle allergie. Funge inoltre da stabilizzatore delle membrane cellulari, che diventano così meno sensibili agli allergeni, contrastando la liberazione di istamina e di altri mediatori delle reazioni allergiche. La quercetina, al pari di altri bioflavonoidi, è anche in grado di agire direttamente sul sistema a cascata dei mediatori dell'infiammazione, prostaglandina-cicloossigenasi e lipoossigenasi, senza peraltro mostrare i classici effetti collaterali a livello gastrico.

 

Diversi studi effettuati sull'apparato muscolo-scheletrico di sportivi utilizzando bromelina hanno mostrato una diminuzione del gonfiore, della sensazione di dolore a riposo e durante il movimento. Il meccanismo d'azione non è stato comunque ancora completamente chiarito: sembra che dipenda dalla capacità dell'enzima di attivare la produzione di plasmina dal plasminogeno e di inibire per contro la conversione del chininogeno in chinina. E' ritenuto possibile che tale azione dipenda anche dalla degradazione proteolitica degli immunocomplessi circolanti (4).

 

Effetti sull’aggregazione piastrinica: studi in vivo e in vitro hanno dimostrato una certa inibizione dell'aggregazione piastrinica da parte della bromelina, utile in caso di individui che necessitano di una fluidificazione del sangue. Ne consegue l'avvertenza all'uso contestuale con farmaci antiaggreganti o anticoagulanti, per i possibili effetti di somma o sinergia.

Commenti Nessun cliente per il momento.

Potrebbero interessarti anche questi prodotti

(Ci sono 16 altri prodotti della stessa categoria)